Tutti i vantaggi di aprire una società in Inghilterra a Londra e lavorare in Italia.

Aprire una società in Inghilterra è più facile e conveniente di quanto tu possa credere, specie con il giusto supporto.

In un mio precedente articolo ti ho già parlato del perché aprire una ltd in Inghilterra è economico e vantaggioso sia per startup e sia per società già consolidate.

In questo post ti elencherò una serie di domande che mi vengono poste dai miei clienti e che anchi’io, quando avvia la mia attività a Londra, mi ponevo e a cui cercavo risposta.

Aprire una società in Inghilterra conviene?

Partiamo subito col dire che non c’è una risposta univoca alla domanda.

Nel mio caso, nel caso di molte società o nel caso tu voglia diventare un imprenditore digitale, posso dirti di si.

Perché?

In breve:

  • Tasse al 20% solo sui ricavi annui;
  • Nessuno versamento IVA fino a 85.000 sterline che corrispondono grosso modo a 100.000 euro;
  • Nessun contributo previdenziali INPS da versare (in Italia anche fatturando zero, dovresti pagare 3.850 euro);
  • Nessun capitale sociale minimo da immobilizzare;
  • Nessuna spesa notarile;
  • Una società LTD è simile a una SRL italiana, ma più famosa;
  • Massima operatività, tu dovrai pensare solo al tuo business.
  • Spese minime di gestione se comparate a una SRL italiana.

* I ricavi sono dati dalla differenza tra fatturato e costi. Se immagini di fatturare 50.000 euro e hai costi per 20.000 euro, dovrai pagare tasse (corporate tax) su 30.000 euro, ovvero pari a 6.000 euro.

I 6.000 euro o se preferisci il 20% dei tuoi profitti sono le uniche tasse che pagherai (solo tax rate ovvero prelievo sugli utili).

In Italia, tanto per fare un paragone, questa quota sarà pari al 64,8% (total tax rate). Guarda la tabella sotto per farti un’idea.

ltd in inghilterra

Prelievo fiscale e sugli utili delle società – Fonte: Banca Mondiale

Perché aprire una società in Inghilterra e non invece in Estonia o in qualche altro Paese EU?

Nei miei anni passati ad affiancare startup, società che operano in vari settori industriali, liberi professionisti ed e-Commerce ho visto clienti con società costituite nei Paesi più disparati.

Da Cipro a Malta, dalla Slovenia alla Croazia, dalla Bulgaria all’Estonia, dal Delaware a Dubai e tanti altri Paesi.

Molti degli imprenditori, chi per un motivo e chi per l’altro, dopo l’iniziale entusiasmo della costituzione della società esotica, si sono pentiti della scelta.

Questi Paesi, se da un lato attirano i clienti con Corporate Tax molto basse (in media intorno al 15% percento anno), dall’altro, hanno operatività complesse se paragonate a una LTD in Inghilterra, tra cui:

  • necessità di rivolgersi spesso a un notaio per attività di normale amministrazione;
  • difficoltà nell’apertura di un conto corrente bancario;
  • capitale sociale da versare;
  • documentazione nella lingua del Paese;
  • scarsa attrattività (volete mettere una LTD a Londra con una OÜ in Estonia o d.o.o croata??).

Potrei continuare l’elenco, ma mi fermo qui.

Se stai pensando di aprire una società in Estonia e vuoi valutarne la convenienza rispetto a una LTD potresti leggere questo mio articolo: Aprire una società in Estonia con e-residency conviene?

Aprire partita IVA in Inghilterra, quando è necessario?

Prima di aprire partita IVA in Inghilterra, puoi aspettare che la tua LTD raggiunga le 85.000 sterline di fatturato annuo.

Solo per fatturati annui superiori agli 85.000 pounds -o sterline che dir si voglia- sarà necessario aprire una partita IVA in Inghilterra.

Se ad esempio la tua attività si compone di consulenze e attività di vendita online, potresti pensare di aprire due società LTD: una per l’attività di consulenza e la seconda per la tua attività di vendita online.

Aprire società in Inghilterra dopo Brexit, conviene ancora?

Rispondendo in maniera breve: si, conviene.

Ti dirò di più: dopo la Brexit, con l’Inghilterra fuori dall’Unione europea, fare ltd in Inghilterra conviene ancora di più.

Hai tutti i vantaggi di prima e vantaggi di ora… diciamo pure una Svizzera societaria!

Aprire una società in Inghilterra e lavorare in italia, posso farlo?

Non c’è nessun tipo di vincolo nell’aprire una società in Inghilterra e lavorare in Italia.

L’iniziativa imprenditoriale è libera ed è possibile costituire società in qualsiasi paese. Basterà essere conformi alle relative leggi e regolamentazioni fiscali.

Inoltre, se fisicamente non risiedi in Inghilterra (ndr. Regno Unito) non dovrai pagare nessun contributo pensionistico INPS (al momento in Italia pari a 3.850 euro).

Come trovo un commercialista a Londra?

Grazie ai servizi offerti da Mekitisi e dalle sue società partner, quello di trovare un commercialista italiano a Londra sarà l’ultimo dei tuoi problemi.

I nostri commercialisti, tutti accrediti, si prenderanno cura della contabilità della tua società LTD.

LTD startup conviene davvero?

Si, per le mie startup e per quelle dei miei clienti è sempre quello che consiglio.

Avere una startup costituita a mezzo di una LTD inglese e più attraente anche verso potenziali investitori. Non dimentichiamoci che Londra è tutt’ora la Silicon Valley delle startup in Europa.

Posso aprire un conto corrente per la mia LTD inglese?

Aprire un conto corrente per una LTD, a volte potrebbe, risultare difficile.

Un eventuale rifiuto da parte di una banca potrebbe infatti precludere l’apertura del conto corrente anche da parte di altre banche.

Per questo motivo, prima di richiedere l’apertura di un conto corrente, noi di Mekitisi inviamo una pre-applicazione a diverse banche.

Solo dopo aver ricevuto un feedback positivo, passiamo all’apertura del conto corrente aziendale per la tua LTD.

Conclusioni

In questo post ti ho parlato di quanto è vantaggioso aprire una società in Inghilterra rispetto a considerare altri paesi europei e non, specie dopo la Brexit.

Dalla lettura di questo articolo, ora saprai anche che fino a 85.000 sterline non c’è nessuno obbligo di aprire partita IVA in Inghilterra (con un bel risparmio!).

Inoltre, le spese di un commercialista a Londra per una LTD sono più basse di quelle che avresti in Italia con una SRL e avrai un notevole risparmio sul versamento dei contributi pensionistici INPS per almeno 3.850 euro.

Se vuoi aprire una società in Inghilterra e lavorare in Italia ti basterà contattarmi o visitare questa pagina per ricevere il nostro supporto.

Scritto da Stefano, Startup founder | Digital Entrepreneur | Mentor, seguimi su:

Tieniamoci in Contatto!

11 + 13 =

Non la solita Newsletter!

Non la solita Newsletter!

1 email al mese sui contenuti più letti + le mie guide che non pubblico sul blog + una sorpresa. Non condividerò mai il tuo indirizzo.

Ci sentiamo presto!

Share This