L’identikit del venditore Amazon di successo in 10 punti. Leggi e scopri cosa lo differenzia da un normale venditore Amazon. 

Diventare venditore Amazon passa per tre livelli e ha in suoi indubbi vantaggi.

Due di questi livelli sono facilmente raggiungibili, mentre il terzo un “tantino” più arduo.

Primo livello: aprire un account venditore Amazon individuale ti costerà zero euro. Livello facile per tutti.

Secondo livello: con Amazon venderai i tuoi prodotti a quelli che sono già clienti Amazon. Livello già meno facile: i tuoi prodotti devono “piacere” o essere concorrenziali lato prezzo per essere trovati. 

Terzo livello: fare i numeri di vendite e fatturato come quelli che vedi nell’immagine sotto -in soli tre mesi- non è roba per tutti. Livello alto in tutti i sensi.

diventare venditore amazon

La dashboard Amazon per le vendite trimestali. 

Fatta questa debita premessa motivazionale “WOOW, questo significa che presto sarò milionario” passiamo alla pratica.

Nota: Nell’immagine sopra il report è relativo al solo ultimo trimestre 2018. Quindi ansia da prestazione scongiurata, Se avessi voluto essere “cattivo” avrei fatto uno screen dell’intero 2018. 

Diventare venditore Amazon: Account venditore Amazon base VS Amazon Pro

Naturalmente il primo passo verso il successo è registrarsi a Amazon come venditore.

Amazon mette a disposizione due diversi tipi di account venditori:

  1. Account Venditore individuale detto anche account venditore Amazon base.
  2. Account Venditore Amazon Pro.

Le principali differenze tra i due account venditori Amazon Base VS account venditore Amazon Pro sono:

  1. Il costo di abbonamento. E’ gratis per l’account base e pari a 39,00 euro + IVA per l’account Amazon Pro.
  2. Con l’account Amazon base non si possono superare le 40 vendite mensili. Illimitate per l’account Amazon Pro.
  3. Con l’account Amazon base vi è un tetto alle vendite totali che per fatturato non dovranno eccedere i 15.000 euro. Nessun limite di fatturato con un account Amazon Pro.
  4. Con l’account Amazon base non si potrà accedere alla Buy Box che è quella che di fatto fa vendere di più.
  5. L’account base ha inoltre varie limitazioni che impattano anche sulla possibilità di sponsorizzare i prodotti e apportare modiche alle schede prodotto.
  6. L’account base di Amazon rispetto all’account Pro presenta meno funzionalità.

Diventare venditore Amazon: mi registro con account Amazon base o Pro?

Per cominciare a prendere dimestichezza con Amazon un account Amazon base è sufficiente, specie se sei alle prime armi nelle vendite online.

Con un account base potrai cominciare ad inserire nell’inventario i tuoi primi prodotti, creare nuove schede prodotto quando necessario e, soprattutto, a maturare esperienza.

Tuttavia, da un account venditore Amazon base non aspettarti molto.

Se invece il tuo obiettivo è quello di vendere sul serio su Amazon allora la registrazione come venditore Amazon Pro si renderà necessaria.

Per poterti registrare come venditore su Amazon, indipendentemente dal tipo di account che sceglierai, sincerati di prima di avere:

  1. Un documento (carta d’identità o Passaporto) valido;
  2. Un conto corrente. Sarà quello usato per la verifica successiva del tuo account e per gli accrediti delle tue vendite;
  3. Una carta di credito valida.

Attenzione: Amazon non accetta carte di debito. Questo significa che carte di debito, vedi PostePay, PostePay Evolution, Carta ricaricabili bancarie e via discorrendo non saranno accettate per l’apertura di un account venditore, base o Pro che esso sia. Al momento Amazon non accetta nemmeno carte di credito ING Direct.

Diventare venditori Amazon: da dove e come mi registro?

Per registrati a un account Amazon base clicca clicca QUI e segui le istruzioni a video.

Per registrarti a un account Amazon Pro clicca QUI.

Prima di registrarti finisci di leggere l’articolo. Il bello deve ancora venire!

Diventare venditori Amazon

Diventare venditore Amazon, come avrai già notato dai paragrafi precedenti, è cosa relativamente semplice.

Tutti (o quasi) possono diventare venditori Amazon.

Ma come cominciare a guadagnare su Amazon?

Sul mio blog già in passato mi sono occupato dell’argomento, quindi ti invito, se non l’hai già fatto a leggere questi due articoli con la dovuta attenzione:

  1. Come guadagnare soldi con Amazon diventando venditore
  2. Come si fa a vendere su Amazon e farlo bene

Tutti i consigli contenuti nei due articoli che ti ho linkato sopra sono gli stessi -seguiti ed applicati- che hanno fatto guadagnare ad alcuni centinaia di migliaia di euro (o milioni ogni anno, la foto copertina non è un fake!), ad altri qualche migliaia di euro e a qualcuno nessuno.

Perché?

I motivi sono diversi e non facilmente riassumibili. Entrano in gioco tanti e diversi fattori.

Qualcosa tuttavia, tra chi è diventato un imprenditore di successo su Amazon e chi no, spicca subito all’occhio.

Vediamo cosa.

Aprire un account venditore su Amazon VS Vendere su Amazon

Aprire un account venditore su Amazon, non significa che stai vendendo su Amazon.

Nel momento i cui avrai venduto il tuo primo oggetto potrai realmente dire di essere un venditore Amazon.

Molte persone mi contattano rivolgendomi domande del tipo:

  1. “Cosa si vende di più in questo momento su Amazon”
  2. “Hai una lista di drop-shipper?”
  3. “Mi servirebbero dei consigli per vendere su Amazon”.
  4. “Mi sono già fatto un’idea personale e sono uno che ha già esperienza nel settore, ma vorrei un confronto”.
  5. “Ho già un lavoro, ma vorrei provare a vendere su Amazon”
  6. “Cosa mi consigli di vendere su Amazon?”

diventare-venditore-amazon-messaggi

Messaggi di “richiesta consigli” di chi non riuscirà su Amazon.

Se rientrate tra coloro che vorrebbero farmi questo tipo di domande (vedi immagine sopra), bene, posso già anticiparvi che:

  1. Vi risponderò di leggere i miei articoli;
  2. Di pagarmi per avere una risposta.

Perchè?

Se sono arrivato dove sono l’ho fatto con sacrifici, investendo soldi, perdendo soldi e imparando dai miei errori.

Lo stesso cammino è stato fatto da milioni di altri imprenditori. Quindi non vi aspettate che qualcuno vi dia nulla per nulla. 

La prima cosa che dovreste imparare se volete essere davvero degli imprenditori è che tutto, allo stesso modo di un prodotto che metterete in vendita su Amazon ha un prezzo. Compreso un consiglio (ma sotto qualcuno lo condivo con voi volentieri).

Vendere bene (dove per bene intendo con profitti al netto di tasse e tutti gli altri costi, nell’ordine di migliaia di euro al mese o tradotto ancora meglio, in grado di assicurarvi uno stipendio di migliaia di euro al mese) su Amazon partendo da zero non è affatto semplice.

Molti pensano di poterlo fare da soli e magari anche in modo veloce, ma la verità è tutt’altra.

Un venditore Amazon di successo ha questo profilo

Per diventare venditore Amazon di successo ti serve intanto:

  1. Non avere fretta;
  2. Lavorare sodo;
  3. Maturare esperienza;

Ecco invece l’idendikit che ho tracciato di chi su Amazon come venditore ha avuto successo:

  1. Ha già esperienza di vendita, anche se non necessariamente online;
  2. Ha già dei fornitori;
  3. Sa negoziare;
  4. Sa farsi due conti ovvero calcolare qual è il reale profitto di ogni singolo prodotto;
  5. E’ una persona umile che ha sempre voglia di migliorarsi;
  6. Conosce i suoi limiti e sa che per crescere ha bisogno di delegare;
  7. Oltre ad Amazon è abile nello sfruttare anche altri strumenti di vendita come Google ADS, Facebook, Facebook Advertising, influence marketing, etc per arrivare ai suoi potenziali clienti;
  8. Sa scegliere i suoi collaboratori e sa come far fruttare i suoi soldi;
  9. Conosce i suoi limiti e sa che per crescere ha bisogno di delegare;
  10. La lista potrebbe continuare, ma ho inserito un punto 10 solo perchè ho deciso di titolare questo post “Diventare venditore Amazon. 10 cose da sapere per farlo anche tu” e l’idea della TOP TEN mi piaceva.  Mi perdonerete.

Come diventare un venditore Amazon di successo?

Ma allora vi chiederete: è possibile diventare venditore Amazon di successo o no?

La risposta è: SI.

Riprendo l’elenco di cui sopra relativo all’identikit dell’imprenditore di successo ti spiego meglio punto per punto come fare:

1. Ha già esperienza di vendita, anche se non necessariamente online.

Se non hai nessuna esperienza di vendita o la tua esperienza è fortemente limitata, allora dovrai non cercare consigli, ma trovare chi possa aiutarti.

Lascia stare libri, guide e video-corsi. Non ti daranno nessun valore aggiunto. E come quando andavi a scuola e poi hai cominciato a lavorare sul serio.

Quanti mesi o anni ci sono voluti prima di arrivare a dire “Sono un esperto in quello che faccio”.

Il business online e internet è veloce. Amazon lo è ancora di più e non aspetta chi arranca o necessita di più tempo.

I venditori su Amazon anche per un singolo prodotto sono talvolta centinaia. Come speri di farcela da solo?

2. Ha già dei fornitori

I fornitori si trovano, ma prima ti servirà sapere qual è il prodotto/i o la categoria merceologica sulla quale investire.

Sai usare un tool di business analysis o uno dei tanti tools -l mio preferito è JungleScout– per trovare i prodotti giusti da vendere su Amazon?

Al riguardo puoi leggere questo mio post: Cosa vendere su Amazon? 3 modi per trovare i prodotti che vendono di più

Ma soprattutto sai come leggere e prendere decisioni su dati che vedrai? Quali sono le tue capacità analitiche?

Sai come si valida la vendita di un prodotto addirittura prima di comprarlo per capire se le tue congetture su prezzo o volumi di vendita sono corrette?

Vi dico anche che il dropshipping su Amazon (ma vale anche per eBay e per un eCommerce proprio) non funziona.

Quindi se volete avviare un business online, compreso uno su Amazon, dovete avere soldi per acquistare prodotti, ma solo quelli giusti!

3. Un venditore Amazon di successo sa negoziare

La negoziazione con i fornitori è ottenere il prezzo e le condizioni migliori per i prodotti che andrai ad acquistare.

La negoziazione è strettamente legata all’esperienza e all’informazione che possiedi su prodotti, concorrenza o categorie merceologiche.

Quante lingue conosci? L’inglese è quasi d’obbligo.

Su Amazon la battaglia principale si combatte prima di tutto sul prezzo.

4. Un venditore Amazon di successo sa farsi due conti ovvero sa quant’è il reale profitto di ogni singolo prodotto

Molti confondono fatturato, profitto, profitto dopo le tasse, IVA a credito, IVA a debito, costo di magazinaggio, fees sul venduto, costi di logistica Amazon FBA, costi di gestioni, etc.

Sei sicuro che sei in grado di stimare quanto davvero rende economicamente un singolo prodotto?

Molti venditori Amazon falliscono proprio perchè non sono in grado di stimare correttamente il prezzo da dare a un articolo per guadagnarci realmente.

5. Un venditore Amazon di successo e’ una persona umile che ha sempre voglia di migliorarsi

L’umiltà questa sconosciuta a molti.

Siamo nell’epoca della tuttologia.

Persone che leggono qualche articolo qui e lì (compreso questo), comprano un libricino, hanno l’amico che è quello bravo con “l’internet” e si sentono pronti per fare tutto da soli.

Beate queste persone che hanno tutte queste certezze. Dio li perdonerà, Amazon no.

La mancanza di umiltà, ovvero in questo caso di sapere non di sapere, ucciderà in partenza il vostro business.

Non ci s’improvvisa. Tanti credono che vendere su Amazon è semplice, ma credetemi, può essere semplice fare qualche centinaio di euro, ma non di più.

6. Un venditore di successo su Amazon non si “affeziona” ai suoi prodotti, ma sa sfruttare i trends di mercato, stagionalità, categorie merceologiche che rendono di più, etc.

Qui è un mix di esperienza e utilizzo dei giusti software di analytics.

L’esperienza ti dice che ad Agosto si venderanno molti zainetti e quindi è meglio stoccarli a Marzo quando nessuno compra zainetti e il costo presso i fornitori è basso.

I software di analytics di dicono che per quel prodotto X, non ancora su Amazon, c’è un volume elevato di ricerca da parte degli utenti e quindi faresti bene a negoziarlo col fornitore e a metterlo  in vendita prima degli altri.

7. Oltre ad Amazon l’imprenditore di successo è abile nello sfruttare anche altri strumenti di vendita come Google ADS, Facebook, influence marketing, etc per arrivare ai suoi potenziali clienti

Amazon, come ripeto spesso è solo un canale di vendita, anche se è quello che, stando ai dati e alla mia esperienza, funziona di gran lunga meglio rispetto a un e-commerce tradizionale in tanti casi (ma non tutti!).

Tuttavia, per incrementare le vendite su Amazon (e vi assicuro anche di molto) bisognerà affiancare ad Amazon altri strumenti in grado di spingere le vendite.

A seconda di obiettivi, budget, target e tempistiche ci sono diversi strumenti e ognuno potrà essere usato con finalità anche molto diverse per vendere di più e meglio su Amazon.

Leggi di più su questo post: 10 trucchi per vendere di più su Amazon spiegati

8. Sa scegliere i suoi collaboratori e sa come far fruttare i suoi soldi

Un bravo imprenditore -e questo vale anche per il venditore di successo su Amazon- non si affida al primo collaboratore che capita, ma deve saper fare le sue valutazioni.

Chi ragiona solo col portafoglio, non è così bravo come crede. La qualità dei collaboratori è il migliore investimento che si possa fare sul medio-lungo termine.

Più è alta la qualità dei collaboratori, maggiore sarà l’investimento e maggiori saranno i guadagni.

Purtroppo, il mercato dei “consulenti” è popolato da bravissimi venditori di fumo ovvero di gente che un account venditore Amazon, un e-commerce o un account eBay nemmeno l’ha mai avuto. Immaginiamo se hanno mai venduto qualcosa e sanno sul serio come farlo.

Il profilo medio del novello venditore su Amazon è di una persona ingenua e spesso pronto a farsi ingannare prima e spennare poi.

A voi le conclusioni.

9. Conosce i suoi limiti e sa che per crescere ha bisogno di delegare

In questa lista ho inserito 9 punti (ops 10), ma proprio questo, l’ultimo, ovvero la capacità e abilità di delegare, è quello più importante.

Nessuno di noi può far tutto.

Nessuno di noi anche se può far tutto, lo farà bene.

Una cosa non fatta bene ti farà perdere solo tempo e soldi.

Qui entra in gioco il “potere” della delega.

Il potere della delega

Nel mio caso aiuto persone o aziende che vogliono diventare venditore Amazon (e non solo),ma questo non significa che faccia tutto da solo.

Se una persona mi chiede se iniziare a vendere su Amazon con un partita IVA o società io valuto prima di tutto i suoi obiettivi, budget e le sue competenze.

Passo poi a implementare una strategia cucita su misura su di lui o lei.

Se una persona o azienda che vuole o già vende su Amazon vuole incrementare le sue vendite e mi chiede un supporto, valuto insieme a loro e a miei collaboratori la strategia migliore in base a budget e obiettivi.

Faccio lo stesso per tutto il resto e non vendo “pacchetti” pre-confezionati, semplicemente perchè ogni business, ogni persona, ogni azienda è diversa e non può essere trattata allo stesso modo.

Questo mi ha portato a crearmi una rete di validi collaboratori che gestisco direttamente a seconda di ogni progetto e che mi consente di offrire sempre il giusto servizio e col giusto collaboratore o collaboratori per ciascuna azienda o persona.

Quindi se volete realmente diventare venditore Amazon di successo dovete imparare a delegare e a pagare chi collaborerà con e per voi esattamente come fa il sottoscritto.

Quindi smettetela di chiedere consigli, confronti e chiacchierate.

Gli unici che vi daranno ascolto saranno quelli che vorranno vendervi la soluzione “all inclusive”, il video-corso e cose che troverete gratuitamente nella “Seller University” di Amazon, alla quale avrete accesso dopo che vi sarete registrati come venditori. 

diventare-venditore-amazon-seller-university

La “Seller University” di Amazon è totalmente gratis.

Collaboro con persone e aziende in mezza Europa e Cina, è l’Italia è l’unica nazione nella quale molte persone credono di poter guadagnare (o “svoltare” come dicono loro) senza investire, ma prendendo informazioni qua e la, frullandole nella loro testa come meglio credono e secondo loro il gioco è fatto. 

Risultato? Il 90% abbandona dopo il primo mese. Il restante 9% qualche mese dopo. L’1% riesce e in questo 1% ci sono anche i veri venditori Amazon di successo. 

Conclusioni

Diventare venditore Amazon, almeno per ciò che riguarda la registrazione di un account venditore Amazon base o Pro non è difficile.

In questo articolo vi ho spiegato come aprire un account venditore su Amazon, la differenza col vendere su Amazon (anche se si tratta di un singolo articolo) e come diventare venditore Amazon di successo.

La parte principale dell’articolo è stata dedicata a come diventare venditore Amazon di successo e il profilo di un venditore Amazon di successo descritto in 10, ops 9 punti.

Ho tracciato l’identikit di questo venditore Amazon e, come al solito, vi ho dato i consigli che se applicati nella giusta maniera funzioneranno anche per voi.

Nel diventare un venditore Amazon di successo ciò che conta non è la teoria, ma l’applicazione della teoria ai casi pratici.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo e metti un like alla mia pagina Facebook.

Se invece hai bisogno di un aiuto e vuoi usare il potere della delega, contattami da questa pagina o mandami un messaggio usando i bottoni che trovi a lato.

Scritto da Stefano, Startup founder | Digital Entrepreneur | Mentor, seguimi su:

Non la solita Newsletter!

Non la solita Newsletter!

1 email al mese sui contenuti più letti + le mie guide che non pubblico sul blog + una sorpresa. Non condividerò mai il tuo indirizzo.

Ci sentiamo presto!

Share This