1. Home
  2. Produttività
  3. Regime IVA OSS per Amazon FBA e come Taxdoo può aiutarti

Che cos’è, chi deve registrarsi al regime IVA OSS e come Taxdoo ti aiuta con le registrazione e la presentazione delle dichiarazioni IVA nell’UE e nel Regno Unito.

Come proprietario di un business online conosci e probabilmente già vendi su Amazon.

Di come vendere al meglio su Amazon o di come fare una scheda prodotto, saprai già tutto o quasi.

Immagino anche che a questo punto, magari dopo aver letto il mio articolo, saprai anche come calcolare correttamente il prezzo dei tuoi prodotti su Amazon con IVA inclusa.

Inoltre, dopo l’ennesima e-mail di Amazon che ti invitava a vendere in tutta Europa in modo facile e veloce, avrai anche aderito al programma Paneuropeo di logistica di Amazon.

Solo dopo aver cominciato a vendere i tuoi prodotti all’estero, ti sei cominciato a chiedere come le tue tasse e soprattutto l’IVA sarebbe stata impattata.

Non è forse vero?

Molti venditori Amazon che si rivolgono a noi hanno un problema comune: account Amazon sospesi, specie in Germania e Francia.

Perché? Non avevano una partita IVA aperta o non avevano provveduto a inviare il certificato fiscale richiesto per poter vendere in quei paesi.

Tuttavia, l’account Amazon sospeso in Germania o altrove, potrebbe essere il male minore.

Infatti, in caso di ulteriori accertamenti da parte delle autorità fiscali, ci potrebbero essere guai -per IVA non versata- assai peggiori per i venditori.

In questo articolo ti parlerò di come rispettare la normativa fiscale nei paesi in cui fai e-commerce e di come, grazie a un partner esterno, puoi essere in regola con la registrazione e la dichiarazione IVA Amazon nei vari paesi europei.

Amazon, Partita IVA e dichiarazione IVA: regole generali

Intanto, quello che dovrebbe essere chiaro a ogni venditore Amazon è: se non stocchi prodotti nei centri logistici Amazon al di fuori dell’Italia, puoi tranquillamente vendere nei mercati esteri in regime di OSS senza alcun limite di fatturato per Paese.

Tra un po’ ti spiegherò meglio cosa significa OSS (ndr. One-Stop-Shop).

Tuttavia, fissa bene in mente che:

  • Se stocchi i tuoi prodotti in centri logistici Amazon all’estero (basta anche un solo prodotto stoccato), dovrai obbligatoriamente aprire una Partita IVA nel Paese in cui la tua merce è stoccata.
  • Se hai stoccato i tuoi prodotti solo in Italia e vendi anche in altri mercati europei, puoi aderire al nuovo regime OSS. In questo caso, dovrai indicare l’importo IVA del paese di destinazione e dichiararla con cadenza trimestrale. Questo regime OSS è valido qualsiasi sia il fatturato di vendite che stai facendo all’estero.
  • Se i tuoi prodotti sono stoccati in Italia e le tue vendite su ogni singolo mercato estero non superano i 10.000 euro/anno, allora, potrai anche non aderire al regime IVA OSS.

Nel corso dell’articolo ti chiarirò con esempi pratici i punti sopra per aiutarti a capire se, nel tuo caso, devi registrarti o meno al regime One Stop Shop.

Che cos’è il regime OSS?

OSS è una sigla che sta per One-Stop-Shop.

Dal 1° Luglio 2021 il nuovo regime One Stop Shop è utile a tutti i venditori che effettuano vendite di beni intracomunitari* verso privati che superino i 10.000 euro.

Pertanto, come venditore Amazon che stai vendendo in più mercati europei, avrai uno sportello unico nel tuo Stato di registrazione/identificazione OSS per dichiarare l’imposta IVA dovuta.

* intracomunitarie: vendite effettuate a cittadini residenti all’interno della comunità economica europea.

È obbligatorio registrarsi al regime OSS?

Il regime OSS semplifica sicuramente le dichiarazioni IVA relative alle vendite a distanza, ma non è obbligatorio registrarsi.

Se però non si è iscritti all’OSS, continuano a valere altri adempimenti fiscali come, ad esempio, la registrazione IVA che rimane necessaria in ogni paese in cui la soglia di 10.000 euro di fatturato viene superata.

Oltre a ciò, è necessario che tu abbia un consulente fiscale che esegua regolarmente le tue liquidazioni IVA.

Chi dovrebbe registrarsi all’OSS?

Come venditore Amazon o sei hai un eCommerce e fai vendite all’estero, dovresti registrarti al regime OSS se:

  1. Fai vendite all’estero che superano i 10.000 euro annuo di fatturato.
  2. Stocchi -anche solo uno dei tuoi prodotti- in centri logistici Amazon diversi dall’Italia.

Esempi pratici per chi deve registrarsi al regime OSS

Di seguito un po’ di esempi che ti aiuteranno a capire meglio in quale fattispecie rientri.

Userò la Germania come paese di riferimento, ma tu potresti vendere anche in: Francia, Spagna, etc, etc, non cambia nulla.

  • Vendo su Amazon.de in Germania, spedisco i miei prodotti dall’Italia e il fatturato annuo delle vendite in Germania non supera i 10.000 euro/anno. In questo caso potrai non aderire al regime IVA OSS e presentare dichiarazioni IVA a saldo zero.
  • Vendo su Amazon.de e i miei prodotti sono stoccati in Germania. In questo caso, dovrai aderire al regime IVA OSS e registrare una partita IVA in Germania.
  • Vendo su Amazon.de, spedisco i miei prodotti dall’Italia e il fatturato annuo delle vendite in Germania supera i 10.000 euro/anno. In questo caso dovrai aderire al nuovo regime IVA OSS.

Quali sono i vantaggi della registrazione al regime OSS?

I vantaggi di aderire al nuovo regime IVA OSS sono molteplici.

Qui ti elencherò solo quelli che, a mio avviso, ritengo i principali per l’esperienza che ho come venditore Amazon e come consulente per venditori Amazon ed eCommerce.

  • La lingua. Infatti, avrai a che fare solo con l’amministrazione fiscale del tuo Paese. Ovvero, se ti registri al One-Stop-Shop in Italia, ti interfaccerai solo con l’amministrazione italiana.
  • Tutte le vendite intracomunitarie saranno definite in unico Stato membro di registrazione (esempio: Italia).
  • Potrai riportare e versare l’IVA dovuta con un’unica dichiarazione elettronica.

Come rispettare gli obblighi IVA se hai aderito al programma Paneuropeo di logistica di Amazon?

In qualità di venditore italiano, puoi registrarti al regime One-Stop-Shop (OSS), che coprirà le tue vendite B2C (ndr. a privati cittadini) in tutti i 27 Stati membri dell’UE.

Ti ricordo -ancora una volta- che se stocchi i tuoi prodotti all’estero o hai un fatturato in un singolo Stato membro che supera i 10.000 euro, allora dovrai anche aprire una Partita IVA in quel Paese.

Chi può aiutarmi nella gestione dell’IVA per Amazon FBA?

Sebbene Amazon sia il partner ideale per aiutarti a vendere i tuoi prodotti all’estero, non è altrettanto adatto nell’aiutarmi con i tuoi obblighi fiscali.

Infatti, mentre è diventato sempre più facile vendere prodotti in tutta Europa, gli obblighi fiscali che ne derivano, come dichiarazione IVA e contabilità, sono un vero e proprio incubo per ogni venditore e anche commercialista.

Se i servizi di Amazon non includono niente di tutto ciò, devi, per forza di cose, rivolgerti a un partner esterno.

Per questa ragione ho deciso di parlarti di Taxdoo.

Ho scelto Taxdoo perché è un fornitore di servizi di compliance IVA in UE per venditori Amazon FBA ed eCommerce ad avere referenti in lingua italiana e ad offrirti un servizio chiavi in mano per la dichiarazione IVA Amazon in Europa.+

In più le recensioni lette in rete sono tutte largamente positive.

recensioni taxdoo

Recensione di un cliente Taxdoo soddisfatto.

Chi è Taxdoo?

Taxdoo è una startup pluripremiata che ha messo a punto una piattaforma completamente automatizzata per la compliance IVA.

Cosa fa Taxdoo?

Taxdoo, nasce con un obiettivo ben preciso: farti dimenticare fogli di calcolo excel e ore ore passate a capire come riconciliare i numeri dei report fiscali Amazon.

In breve:

  • Se sei un venditore Amazon che ha aderito al programma Panaeuropeo e vendi in diversi Paesi;
  • o se vendi in diversi paesi esteri via Shopify o utilizzi Prestahop come CMS per il tuo eCommerce;
  • o sei un commercialista che gestisce la contabilità e le liquidazioni IVA di clienti Amazon FBA e eCommerce;

Taxdoo automatizza e gestisce le tue dichiarazioni IVA e fiscali in Unione Europea e Regno Unito.

In particolare, Taxdoo si occuperà per te:

  • Della raccolta dei dati ai fini delle dichiarazioni IVA via One-Stop-Shop ;
  • Presentazione delle dichiarazioni IVA nei diversi paesi europei e Regno Unito;
  • Contabilità finanziaria automatizzata;
  • Supporto alle dichiarazioni Intrastat in molti stati dell’Unione europea;
  • Consulenza di esperti in italiano;
  • Onboarding del servizio con il supporto tecnico dedicato.

Registrazione IVA all’estero con Taxdoo

Taxdoo può anche occuparsi di registrare la partita IVA all’estero e occuparsi delle tue liquidazioni IVA su base trimestrale o mensile.

interfaccia Taxdoo

L’interfaccia di Taxdoo e le varie soglie IVA per Paese di un venditore Amazon FBA.

Attualmente Taxdoo supporta l’apertura della partita IVA in 14 paesi, ovvero in:

  1. Belgio
  2. Danimarca
  3. Francia
  4. Germania
  5. Regno Unito
  6. Irlanda
  7. Italia
  8. Lussemburgo
  9. Olanda
  10. Austria
  11. Polonia
  12. Svezia
  13. Spagna
  14. Repubblica Ceca

Nota bene: Taxdoo non effettua l’apertura IVA nel paese di residenza fiscale del venditore. Esempio: se sei un venditore fiscalmente residente in Italia, Taxdoo non potrà prendersi carico dell’apertura o dichiarazione IVA per l’Italia.

Vantaggi di usare Taxdoo con Amazon FBA

Tra i vantaggi di usare Taxdoo come un commercialista per Amazon FBA mi preme sottolineare:

  • IVA e contabilità finanziaria per tutta l’UE;
  • Possibilità di determinare l’IVA per ogni Paese UE;
  • Una dashboard semplice ed intuitiva;
  • Risparmio sui costi fino all’80%. Infatti, con la preparazione automatizzata dei dati, il tuo commercialista ha molto, molto meno lavoro da fare;
  • Una chiara distinzione tra le dichiarazioni IVA locali e dichiarazioni OSS;
  • Referente in lingua italiana.

Scopri TAXDOO

Marketplace e CMS compatibili con Taxdoo

Taxdoo può essere usato per automatizzare l’IVA nei paesi europei con diversi marketplace e CMS eCommerce tra cui:

  • Amazon
  • Shopify
  • Prestashop

Inoltre, è anche disponibile un utile API.

Quanto costa Taxdoo?

Il prezzo per il pacchetto base di Taxdoo parte da 89 Euro al mese.

Se il tuo business cresce o i mercati UE nei quali vendi aumentano, i servizi di Taxdoo potranno variare in relazione alle tue specifiche esigenze.

Conclusioni

Sebbene grazie ai servizi di logistica integrata FBA Amazon vendere online all’estero sia diventato sempre più facile e alla portata di tutti i venditori, gli obblighi fiscali che ne derivano possono diventare un vero e proprio incubo.

La buona notizia è che dal 1° Luglio 2021, grazie al nuovo regime IVA One-Stop-Shop (OSS), potrai interfacciarti con un unico referente nazionale per le dichiarazioni IVA relative alle vendite effettuate all’estero.

Nell’articolo ti ho presentato Taxdoo che è in grado di offrirti un servizio completo per la dichiarazione IVA via OSS e dichiarazioni Intrastat in vari paesi europei.

Se vuoi saperne di più su Taxdoo e quello che puoi fare con te ti consiglio di prenotare una demo gratuita e senza impegno da questo link.

Sentiti pure libero/a di contattarmi se cerchi un supporto per le tue vendite su Amazon, eCommerce o se vuoi avviare o migliorare il business digitale.

Scritto da Stefano, Startup founder | Digital Entrepreneur | Mentor, seguimi su:

Tieniamoci in Contatto!

5 + 13 =

Non la solita Newsletter!

Non la solita Newsletter!

1 email al mese sui contenuti più letti + le mie guide che non pubblico sul blog + una sorpresa. Non condividerò mai il tuo indirizzo.

Ci sentiamo presto!