Alla prova dei fatti fondare una startup in Estonia si è rilevato facile e conveniente, ecco la mia esperienza.

Startup in Estonia? mi sono chiesto un giorno mentre lavoravo al mio ennesimo progetto, perché no! La mia idea era diventata più di un’idea, pian piano i miei utenti crescevano e il mio progetto necessitava di una veste (leggi società a responsabilità limitata) che mi ponesse al riparo da potenziali rischi. Quando ti trovi a gestire anagrafiche utenti, pagamenti elettronici, privacy… bla bla, perché correre rischi inutili?

Perchè questa volta non l’Italia?

Volendo avviare una startup in Italia si hanno principalmente tre strade: SRL, SRL semplificata, SRL Innovativa. Ognuna delle tre forme giuridiche è, o una castrazione o una licenza poetica della forma madre, la SRL. Non scriverò dei vantaggi, svantaggi, differenze tra l’una e l’altra. Mi basta solo dire che una SRL (la madre di tutti i mali) non è una tipologia di società adatta a una startup, il resto vien da se.

Collaborando con diversi startup teams europei ed essendomi occupato in prima persona di costituzioni societarie in giro per il Vecchio Continente, diciamo che conosco un po’ di pro e di contro tra le diverse tipologie societarie dell’una e dell’altra Nazione. Io prediligo la cara LTD inglese (qui ti spiego come aprire una LTD in UK), ma questa è oggetto di un altro post.

Perchè una startup in Estonia?

Quindi, perché l’Estonia?

  • Processo snello, hai la tua SRL (in Estonia la sigla è OÜ leggi osaühing –che io non so leggere- ma che sta per Società a Responsabilità limitata), subito con e pochi euro (subito significa 1 giorno lavorativo, pochi euro significa un centinaio di euro se ti fai assistere da un commercialista);
  • il Capitale Sociale (2.500 euro minimo, che puoi versare entro un anno dalla costituzione) può essere utilizzato per le spese correnti (esempio: pagare il tuo hosting per startup);
  • spese di gestione (come il commercialista pari a 0 euro o comunque molto basse);
  • hai la tua residenza e relativa identità digitale che una firma, digitale, che può essere utilizzata da remoto per firmare qualsiasi tipo di contratto o documento (quindi anche italiano, inglese, tedesco…);
  • apri un conto corrente business facilmente e puoi iniziare da subito a ricevere pagamenti dai tuoi clienti su PayPal ad esempio;
  • hai la tua partita IVA (e con VAT MOSS puoi versare l’IVA facilmente nei Paesi EU in cui i tuoi clienti effettuano l’ordine),
  • tassazione reale sugli utili tra le più basse in Europa (26% circa);
  • puoi facilmente avere la tua sede legale lì in Estonia anche se risiedi in un altro Stato;
  • l’Estonia è un membro EU e questo significa avere accesso a finanziamenti oltre che europei anche estoni (e qui in Estonia i fondi europei destinati all’imprenditoria vengono spesi… non come in Italia);
  • ah ultima cosa, ma non meno importante: grazie alla tua identità digitale (in soldoni l’Estonia ti rilascia una carta simile alla nostra tessera sanitaria –quella che vedi in foto è la mia-) fai tutto ovunque tu sia. Aumenti di capitale, trasferimento quote, firmi contratti coi fornitori, paghi le tasse, versi i contributi, assumi personale, metti dentro nuovi soci… per dirla in breve, pensa a tutto ciò che in Italia devi fare fisicamente sposandoti da un posto all’altro (o peggio, pensa solo al notaio). Bene, qui ti serve solo una carta collegata all’ USB del tuo PC/MAC per fare tutto. Non male vero;
  • se il tuo progetto è basato su tecnologia blockchain, l’Estonia è la miglior giurisdizione europea per poter operare.

estonia-identità-digitale

La mia ID-Card per firmare contratti a distanza e eseguire operazioni bancarie.

Le mi considerazioni 4 anni dopo aver avviato una società in Estonia

A distanza di:

  • Oltre due anni dalla pubblicazione di questo articolo;
  • A quasi 5 anni dall’avvio della mia prima società in Estonia;
  • dopo aver supportato decine (forse più di cento… non ho portato il conto) di imprenditori ad avviare la loro società in Estonia.

Il 24 Febbraio del 2020 ho pubblicato questo nuovo articolo che ti invito a leggere: Aprire una società in Estonia con e-residency conviene?

Conclusione

Con la mia società estone io mi sto trovando benissimo e tante persone tra le mie cerchie professionali idem. L’Estonia è uno stato membro EU, una società a responsabilità limitata estone è simile a una italiana, ma è più smart (passatemi il termine) e consente di avere tutto quello che serve per operare in tutta Europa in tempi brevissimi e a costi accessibili.

Qui la pagina istituzionale sul progetto e-Estonia

Per dubbi, domande o condividere le vostre esperienze sulle startup in Estonia potete commentate sotto.

Se vuoi sottopormi e ricevere un feedback gratuito sul tuo progetto di startup, vai a questa pagina e scopri come posso aiutarti.

Scritto da Stefano, Startup founder | Digital Entrepreneur | Mentor, seguimi su:

Non la solita Newsletter!

Non la solita Newsletter!

1 email al mese sui contenuti più letti + le mie guide che non pubblico sul blog + una sorpresa. Non condividerò mai il tuo indirizzo.

Ci sentiamo presto!

Share This