Hai un’ottima idea di startup, ma non sai niente di coding. Ecco come avere comunque 1000 utenti.

Quanti di voi hanno avuto almeno un’idea di startup sulla quale non hanno investito perché non sapevano nulla di coding? Io sono il primo.

Oggi tutto quello o gran parte di quello che ruota intorno a una startup idea è saper sviluppare un sito o un app. Tutto (quasi) vero.

Vi svelo un segreto

Molti degli imprenditori che conosco, dal piccolo imprenditore a quello che fattura milioni di euro, non sanno lontanamente cosa sia il coding, pur avendo un’impresa che opera online. Tutti si affidano a bravi tech developers.

Un po’ come lo sfortunato Michael Schumacher, pilota più titolato della F1 con 7 titoli, ma che non costruiva certo la sua monoposto. O Jack Ma, fondatore di Alibaba, ed ex insegnante di inglese per rimanere in tema tech. Di esempi ce ne sono ancora tanti, ma non è questo il tema del post.

La tua startup idea

Hai una startup idea e ti servirebbe un sito o un app per testarla sul mercato, ma non sai niente di coding.

Ti dico io come ho risolto e se l’ho fatto io, puoi farlo anche tu. Prima di tutto fai un Business Model Canvas. Ti ho già parlato di cos’è un Business Model Canvas in questo post facendoti anche un esempio pratico.

1. Chi è il tuo cliente

Pensa a chi è il tuo cliente ovvero la tipologia di persona che, dati alla mano, può verosimilmente acquistare il tuo prodotto o servizio.

Se vendi biberon sarà un genitore con un neonato. Se offri un servizio per monitorare le condizioni della neve nei vari impianti sciistici, saranno appassionati di sci, sci di fondo, snowboard. Rifletti e per valutare la tua idea leggiti questo post se non l’hai già fatto.

2. Dove trovo il mio cliente?

Troverò i genitori in uno dei tanti gruppi facebook o forum per genitori. Troverò gli appassionati di sci in uno dei tanti gruppi fecebook che fanno riferimento alle varie stazioni sciistiche o forum sull’argomento. Pensa attentamente a dov’è il tuo cliente e quali sono le sue abitudini.

Mettiti nei panni del tuo cliente chiedendoti “ma se fossi in lui dove cercherei il prodotto o servizio di cui ho bisogno?”. Verifica se quello che hai pensato è vero ovvero vai su quel gruppo facebook o su quel forum specifico.

3. Come “parlo” al mio cliente?

Parlando di coding indirettamente stiamo parlando di un sito, un’app, un profilo social o qualcosa che richieda saper scrivere coding. Dove trovo il mio cliente e conseguentemente quale strumento (sito, app…) utilizzerò per “parlargli”.

Potresti creare una pagina facebook in cui, tramite la funzione “Marketplace” cominciare a proporre i tuoi biberon. Un gruppo specifico su Facebook per gli sciatori in cui invitare e coinvolgere degli esperti e meno esperti.

4. Il Coding

Per imparare a scrivere coding c’è solo un modo: imparare.

4.1 Sviluppare un APP

Se conosci l’inglese, la migliore fonte per poter imparare a come sviluppare un app è Udacity. Io ho imparato a sviluppare un’app per Android a livelli più che buoni in 2 mesi.

A fronte dei mesi investiti e circa 200 euro per i vari corsi risparmierai circa 4.000/5.000 euro che è quanto ti chiederebbe un App developer per fare quella stessa app che puoi sviluppare da solo. Inoltre, al costo one-shot risparmiato sullo sviluppo iniziale, si sommeranno via via i risparmi sui costi di “aggiornamento” futuro dell’app che non dovai corrispondere a nessuno perché potrai far direttamente da te. Bel risparmio, vero? Senza contare che ora sai anche sviluppare. Quindi un ROI (ritorno sul tuo investimento) notevole: soldi risparmiati e nuove skills apprese.

4.2 Sviluppare un sito con WordPress

Se invece ritieni che il tuo cliente medio spenda più tempo su un sito piuttosto che su un’app, WordPress è la soluzione migliore. WordPress è gratuito, un buon tema con eCommerce integrato costa solitamente sui 50 euro e gli hosting per la tua startup, di cui ti ho parlato su questo blog partono da pochi euro al mese.

Anche per sviluppare un sito vale lo stesso discorso: imparare.

Puoi farlo sempre su Udacity o tramite numerose guide e tutorial che trovi in rete.

Su HTML trovi una guida per WordPress davvero per fatta.

Altrimenti ti consiglio di acquistare uno tra questi libri ambedue di B. di Bello:

1. WordPress. La guida completa. Creare blog e siti professionali

E sempre dello stesso autore:

2. Webmaster con WordPress, Seconda Edizione: Creare Rapidamente e facilmente Siti Web Professionali a Costo Zero

4.3 Sviluppare un sito con Prestashop

Un altro ottimo CMS (anche questo gratuito), se la tua intenzione è quella di investire prevalentemente su un eCommerce, è Prestahop. Come per WordPress i costi da supportare sono quelli per un buon tema, sui 50 euro, e quelli per un hosting. Su questo blog ho già parlato di quali sono gli hosting prestashop migliori per prezzo e prestazioni.

Come per WorldPress anche per Prestashop in rete si trovano ottime risorse. Ti dico subito che Prestashop, se per un eCommerce è imbattibile, è anche più complesso da gestire per un principiante. I tempi di apprendimento di Prestashop sono maggiori rispetto a quelli di WordPress.

Anche per Prestahop, HTML mette a disposizione un’ottima guida.

Se ti piace il cartaceo io ho letto questo: Prestashop 1.6. Creare siti e-commerce professionali che puoi avere a zero euro su Amazon se fai un abbonamento Kindle (il primo mese è gratis).

5. Tempo

Il tempo è tutto. Un progetto di startup e sua verifica non dovrebbe richiedere più di un paio di mesi.

Datti degli obiettivi precisi e realistici. Dopo aver redatto un Business Model Canvas, costruisci un MVP.

6. Avere i tuoi primi 1000 utenti

A questo punto hai:

  1. Prodotto: il tuo sito o app.
  2. Obiettivo: ottenere i tuoi primi 1000 utenti.
  3. Tempo: 2 o 3 mesi per raggiungere il tuo obiettivo.

Torna ai punti 2 e 3 di questo post e fai quello che ti ho scritto. Rispetto a prima ora hai un prodotto, un obiettivo e ti sei fissato una scadenza (tempo) per raggiungere e ottenere i tuoi primi 1000 utenti.

Nota: i miei primi 1000 utenti, seguendo quanto ti ho deescritto sopra, sono arrivati in 12 giorni.

In bocca al lupo!

Se vuoi sottopormi e ricevere un feedback gratuito sul tuo progetto di startup, vai a questa pagina e scopri come posso aiutarti.

Scritto da Stefano, Startup founder | Digital Entrepreneur | Mentor, seguimi su:

Non la solita Newsletter!

Non la solita Newsletter!

1 email al mese sui contenuti più letti + le mie guide che non pubblico sul blog + una sorpresa. Non condividerò mai il tuo indirizzo.

Ci sentiamo presto!

Share This